18 Aprile 2019

[]
news
percorso: Home > news > News Generiche

Bimba morta: Fdi interroga Governo, fatto tutto possibile?

06-05-2016 00:37 - News Generiche
(ANSA) - PISA, 05 MAG - Il caso della bambina di tre anni morta la scorsa settimana in una baracca fatiscente del Calambrone, sul litorale pisano, forse per i maltrattamenti subiti, approda in Parlamento con un´interrogazione dal deputato Walter Rizzetto (Fdi) ai ministri della Giustizia, della Salute e dell´Interno, per chiedere se "le istituzioni hanno fatto tutto il possibile per evitare il decesso" della piccola.
Iniziative analoghe sono state prese a livello regionale dal consigliere Giovanni Donzelli, e comunale da parte dei consiglieri della lista Noi adesso Pisa, Diego Petrucci e Maurizio Nerini. Nel testo, comune alle tre interrogazioni, si chiede di fare piena luce sull´operato dei servizi sociali visto che "sin dalla fine dell´agosto scorso "ossia ben 8 mesi prima della morte della bambina, autorità giudiziaria, forze dell´ordine, polizia municipale di Pisa, Asl Livorno, direzione scolastica di Pisa, assistenti sociali di Livorno e Pisa erano a conoscenza, quanto meno, del contesto di degrado materiale e morale che vi era nel fabbricato di proprietà del Comune di Pisa e della presenza di minori" e per questo "si ritiene che le autorità coinvolte nella vicenda non abbiano messo in atto idonee iniziative preventive a tutela della piccola che avrebbero potuto escluderne la morte". Fdi chiede infine ai ministri competenti "quali misure intendano adottare affinché episodi del genere non si ripetano".(ANSA).

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi informativa privacy  obbligatorio